Esame del Decreto Alitalia

Riprende in Aula l’esame del decreto sulla cessione dell’Alitalia, già approvato dal Senato

E’ all’esame del Parlamento la conversione in legge del decreto sulla crisi Alitalia e durante la discussione generale, alla Camera dei deputati.

Il dossier Alitalia rischia di sbattere contro la Commissione europea e il calendario. La cessione dell’ex compagnia di bandiera è ancora prevista entro il 31 ottobre, ma il governo si è dato tre mesi di tempo (che diventeranno almeno quattro, causa ferie estive) per effettuare ulteriori approfondimenti.

Sulla conversione in legge del decreto sulla crisi Alitalia, è intervenuto in Aula Luciano Cantone, parlamentare del Movimento 5 Stelle. «I governi degli ultimi vent’anni hanno gestito la compagnia di bandiera come una banderuola, cambiando spesso tutto per non cambiare nulla, determinando una perdita di valore spaventosa e lasciandoci in eredità una situazione disastrata. Noi stiamo lavorando a testa bassa per portare Alitalia fuori dal pantano». Conclude dicendo: «Utilizzeremo i tre mesi che avremo a disposizione per acquisire informazione e approfondire le questioni più spinose con i commissari e le altre parti in causa. Dopo di che, individueremo gli interventi più adeguati a garantire il rilancio dell’azienda e al tempo stesso la posizione di lavoratori e creditori e l’interesse della collettività»

 

Pertanto Roma avrà una trentina di giorni scarsi a disposizione per scegliere il candidato migliore tra quelli che si sono proposti (il gruppo Lufthansa, EasyJet-Cerberus, WizzAir) e procedere con i colloqui.

E intanto entro la fine del 2018 dovrà restituire i 900 milioni di euro di prestito. Proprio su questa somma da Bruxelles arrivano forti minacce, incalzate da diverse compagnie aeree del Vecchio Continente. Chiedono ai vertici comunitari sui 900 milioni di euro di prestito ad Alitalia, se sono da considerarsi aiuto di Stato (e quindi vanno restituiti) oppure no.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *