Macron telefona a Conte, confermato l’incontro per domani.

Disgelo Italia-Francia. Macron: «Mai voluto offendere». Premier: «Caso chiuso, cambiamo trattato di Dublino»

Per Emmanuel Macron è “il tempo della distensione”. Queste le dichiarazioni del presidente francese che in una telefonata notturna con il premier Giuseppe Conte, “ha sottolineato di non aver pronunciato alcuna espressione volta ad offendere l’Italia e il popolo italiano”. Non solo: il presidente francese ha anche “ricordato di aver sempre difeso la necessità di una maggiore solidarietà europea con il popolo italiano”. «Nuove iniziative» sulla questione migratoria sono «necessarie» e «vanno discusse insieme», si legge nel comunicato, «in vista del prossimo consiglio europeo di fine giugno».

Arrivano segnali di apertura anche dalla ministra francese agli Affari europei Nathalie Loiseau, dove ha dichiarato alla Radio Europe 1 che «l’Europa deve fare di più e meglio per aiutare l’Italia» e ribadito che «nessuno dà lezioni a nessuno»

Confermata pertanto la visita di Stato programmata per domani, precedentemente annullata per ‘assenza di condizioni giuste’.

«La considero un primo segno di disgelo», dice il vicepremier Luigi Di Maio commenta a radio Rtl 102,5. “La notte ha portato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *